(ITA) Coppa d’Estonia: Rumori Calcio ad un passo dalla storia!

(ITA) Coppa d’Estonia: Rumori Calcio ad un passo dalla storia!
  • Sfortuna ed arbitro si accaniscono sui celesti usciti sconfitti ma a testa alta dal bollente artificiale di Pärnu.
  • Per i padroni di casa solo un goal su azione contro l’organizzazione difensiva di stampo italiano.
  • Era il primo turno della Coppa d’Estonia, primo match nel sistema calcistico estone del giovane club
  • Tabellino

Poteva essere una giornata storica, anche se lo rimarra’ comunque.

La compagine internazionale di stampo italiano mette paura al Poseidon Pärnu per un’ora prima di cedere sotto i colpi dell’arbitro e della sfortuna.

‘Il rosso e’ stato esagerato,’ commenta Angelo Palmeri, allenatore della squadra ‘un giallo sarebbe stato sufficiente e non avrebbe costretto la squadra a restare in 10 per piu’ di un’ora.’

Nonostante l’inferiorita’ numerica, i celesti conducono il match per due volte grazie alla doppietta del numero 10 inglese Barnwell.

ForzaRumori2

Per il Poseidon, Rumori Calcio e’ un auntentico rompicapo. Mister Palmeri piazza i suoi davanti all’area col tradizionale ed italico 5-4-1 prevedendo il solo terzino camerunense Andem come motorino di sinistra in sovrapposizione. Quando viene buttato fuori, i 5 sono praticamente fissi fino alla fine del primo tempo che vede i padroni di casa pareggiare immeritatamente grazie alla sfortunata autorete del difensore olandese Spielmann. E’ un premio oltremodo generoso visto che il Poseidon aveva prodotto pochi pericoli contro una difesa attenta e coperta da un centrocampo organizzato.

Nella ripresa la musica non cambia, se non che questa volta Poseidon prova ad usare le fasce in maniera piu’ intelligente considerati gli spazi (Rumori Calcio cambia in 5-3-1).

Invece, sono ancora gli ospiti a passare quando Barnwell (59′) si beve mezzo Poseidon e si presenta da solo di fronte all’estremo difensore Grün trafiggendolo. In panchina e’ l’apoteosi. Ma con trenta minuti da giocare, si guarda nervosamente l’orologio aspettando che il tempo passi in fretta. Entrati nell’ultimo quarto d’ora cruciale, Poseidon accresce la spinta per cercare di raggiungere il pari ed eventualmente portare a casa la qualificazione senza il dramma dei supplementari. Rumori Calcio e’ un po’ sulle gambe, pero regge fino al 77’ quando il nuovo entrato, Kangur, giocatore di ottime qualita’ e senso della posizione con esperienza professionistica, sfrutta un errore del portiere palestinese Sayara e con un’azione personale condanna Rumori Calcio alla rimonta.

ForzaRumori1

Il finale e’ tutto Poseidon col goal di Saks che arriva quasi per inerzia all’83’ con la difesa quasi ferma sull’unica azione in triangolazione arrivata nella porta ospite.

Nel minuto di recupero finale (sono stati due) Rumori Calcio si butta generosamente avanti su un calcio d’angolo, ma dalla mischia non esce nulla di pericoloso.

L’eliminazione non demoralizza gli uomini di Palmeri che ricevono i complimenti degli avversari e del pubblico per una partita degna di un club di IV.Liiga.

Adesso si continua con la Rahvaliiga, ci sono dei play-off da inseguire.

 

1 Comment

  1. Toti 5 years ago

    “Tradizionale ed italico 5-4-1”???ma quando mai squadra italiana ha adottato questo modulo??qualunquismo da antologia!!!

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*